Codice della Strada, Giurisprudenza, Studio Galeotti

Multa con Autovelox: annullabile se l’apparecchio è solo approvato ma non omologato!

C’è una possibilità in più per chi prende una multa con l’autovelox. La sanzione può essere annullata se si appura che l’apparecchio è solo ‘approvato’ ma non ‘omologato’. Una differenza sottile ma a quanto pare essenziale che ha spinto un giudice di pace di Milano a cancellare l’infrazione comminata a un automobilista, multato per eccesso di velocità rilevato da un autovelox in una strada urbana di scorrimento del capoluogo lombardo, con limite di 50 km/h.

infortunistica stradale, Letteratura Scientifica, Studio Galeotti

Dispositivi individuali di mobilità elettrica urbana: quanto sono sicuri?

Nel seguente articolo, presentato alla 28° conferenza annuale di EVU-Europa (anno 2019), gli autori (Ana Luisa Olona, Óscar Cisneros, Carlos Arregui, Juan Luis de Miguel) hanno affrontato il problema dell'analisi dell'effettivo livello di sicurezza offerto dai sistemi individuali di mobilità sostenibile urbana. Le analisi sono state svolte mediante lo sviluppo e l'impiego della modellazione multibody mediante il software commerciale MADYMO®.

guida sicura, ingegneria, Studio Galeotti

Guida con forte pioggia: le regole principali da seguire.

Guidare l’auto sotto la pioggia comporta già di per sé molti rischi, farlo con l’allerta meteo in corso richiede ancora più attenzioni al volante. La pioggia è la causa più frequente di strade allagate, esondazioni e circolazione in tilt in molte città. Fare a meno dell’auto e chiudersi in casa quando l’allerta meteo diventa di colore rosso sarebbe la cosa più sensata. Ma chi è costretto a guidare l’auto sotto un forte temporale cosa deve sapere?

infortunistica stradale, ingegneria forense, Studio Galeotti

Sinistri stradali provocati da animali selvatici: a chi spetta il risarcimento dei danni.

In punto di diritto la responsabilità aquiliana per i danni a terzi (nel caso in esame cinghiale sbatte contro un’auto e responsabile è la Provincia) deve essere imputata all'ente, sia esso Regione, Provincia, Ente Parco, Federazione o Associazione, ecc., a cui siano stati concretamente affidati, nel singolo caso, i poteri di amministrazione del territorio e di gestione della fauna ivi insediata, con autonomia decisionale sufficiente a consentire loro di svolgere l'attività in modo da poter amministrare i rischi di danni a terzi che da tali attività derivino. Il principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, Sezione VI Civile, con l’ordinanza del 29 maggio 2018, n. 13488, mediante la quale ha rigettato il ricorso e confermato quanto già deciso, nel caso de quo, dalla Corte d’appello di Roma.

Crash Test, infortunistica stradale, ingegneria, Novità, Studio Galeotti

Crash test Euro NCAP: ancora ottime valutazioni per l’anno 2019!

Questa settimana Euro NCAP ha ufficializzato i punteggi di quattro nuovi veicoli: due SUV compatti (il GLB della Mercedes-Benz e il CX-30 della Mazda), oltre alla Ford Explorer HYBRID hanno ottenuto una valutazione di ben 5 stelle. La citycar Opel Corsa invece, ha guadagnato quattro stelle.

Facebook, ingegneria, ingegneria forense, Letteratura Scientifica, Novità, Studio Galeotti

Le forze agenti sugli pneumatici: alcune considerazioni di base

Di seguito è riproposto un'aticolo, riportato in un post pubblicato da NAPARS (the National Assoc of Professional Accident Reconstruction Specialists), nel quale sono illustrati alcuni degli aspetti principali circa le forze longitudinali e laterali agenti sugli pneumatici di un veicolo.

infortunistica stradale, ingegneria, ingegneria forense, Novità, Studio Galeotti

Responsabilità dell’ente proprietario della strada: come fare quando la strada è la causa del sinistro.

L’ente proprietario della strada per presunzione è responsabile ai sensi dell’art. 2051 c.c. “Danno cagionato da cosa in custodia” che prevede:”Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”, dei sinistri riconducibili alle situazioni di pericolo connesse alla struttura o alle pertinenze stradali, salvo che dia prova che l’evento dannoso era imprevedibile e non tempestivamente segnalabile.

ingegneria, Studio Galeotti

L’impiego delle tecniche di Computer Vision nella ricostruzione degli incidenti stradali

Tali tecnologie sono in grado di fornire un prezioso contributo nello studio della dinamica di un sinistro stradale, permettendo di determinare con buona precisione l'effettiva geometria 3D delle sagome deformate dei veicoli coinvolti.

ingegneria, Letteratura Scientifica, Studio Galeotti

Frodi assicurative: caratteristiche ed individuazione dei falsi incidenti stradali

Nel presente articolo, presentato alla 27° conferenza annuale di EVU-Europa (anno 2018), gli autori (Berislav Barišic e Sanja Krajinovic) hanno affrontato il problema delle frodi assicurative realizzate mediante la messa in scena di falsi incidenti stradali. Tramite il supporto di ricostruttori esperti, in grado di fornire adeguate linee guida per le attività da svolgere sul luogo ed una valutazione attenta del sinistro in esame (mediante anche l'ausilio di moderni software dedicati, tipo PC-Crash), oggi risulta possibile riconoscere con precisione tali reati.